DIYs

My Valentine: cutie hedgehogs

I first had the crazy idea to crochet a hedgehog (simplest shape right?!) when a very dear friend shared the news of giving birth to a baby boy. She was the queen of punk hedgehogs (real ones!) as they were quite popular garden “pets” when we used to live in Saudi: to recognise them in case of break out she painted a bunch of hedges in punk colours. They were the cutest.

I would have gone with my sewing skills, but rounded shapes are usually not turning out nicely to me. I then found this amazing tutorial by Crochet Stitch Witch that teaches how to make crochet hedgehogs using the bubble stitch. It take a few attempts to get it right, but once you figure it out (a bit of patience needed) it’s the loveliest crochet stitch!

I had to modify the pattern a bit to add a bit of my style so I opted for some fabric to craft the head. I’m so in love – hence, had to share it on Valentine’s day!


La prima volta che mi sono cimentata con dei ricci fatti all’uncinetto (sempre a scegliere le forme più semplici…) è stato in onore di una mia cara amica che aveva appena avuto un bello e inaspettato bimbo. Ai tempi in cui abitavamo in Arabia Saudita, i ricci erano animali “domestici” (da giardino) piuttosto diffusi e la mia amica ne era la regina incontrastata. Per riconoscere i suoi due animaletti in caso di fuga si era ingegnata con un’idea fashion: colorare una parte degli aculei con colori punk!

Avrei potuto optare per alcuni pattern di ricci da realizzare cucendo, essendo quello che tendenzialmente mi riesce meglio, ma le forme tonde non sono il mio forte e non ne sono mai soddisfatta. Ecco che quindi sono incappata in questo tutorial della bravissima Crochet Stitch Witch per realizzare dei riccetti con il punto nocciolina. Ci vuole un po’ di pazienza per capire come funziona il punto, ma una volta presa la mano è davvero quello dal risultato più sorprendente.

Ho modificato il pattern un pochino, per aggiungere il mio tocco personale, realizzando quindi la parte della testa con del tessuto. Li adoro davvero – che giorno migliore per condividerli se non San Valentino?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *